Log.Gen

Il famigerato generatore automatico di log

Il famigerato generatore automatico di log

In città non c'era nessuno, la sola cosa da fare era implorare un gruppo di soci per andare alla ricerca di geocache. Due o tre clacsonate ed il dream team è fatto: Geobig, io, Gpsfind, Hideclose.
Geobig inizia a downlodare le cache nelle vicinanze ma sul più bello non vede nulla per il sole sul display, Hideclose lo sfotte mostrandogli il nuovo Magellan e così cominciano a dirsene di tutti i colori. Ignorandoli imbocchiamo la pista di macadan che ci conduce al cache. Dopo circa 50 minuti e devastati dalla fatica vediamo che mancano solo 67 metri: ci siamo!!!.
Geobig si diletta a fare a pezzi con zelo il monumento all'interno di una proprietà privata, dopo pochi istanti esce un umarell che lo minaccia di querela e così siamo costretti ad attendere mezz'ora per spiegargli cos'è il geocaching. Sono io a capire dove è nascosta la scatoletta grazie all'aver guardato furtivamente l'hint del listing.
Tesoro che sa di vecchio. Geobig ha dimenticato il timbro nuovo e siamo costretti al photolog anche se è risaputo che l'owner non lo tollera.

Listing sgrammaticato ma comprensibile.

IN : nothing
OUT: GC

Found vero, log sfuggito automaticamente dalle fauci del Log.Gen di www.geocachingitalia.it

Il Log.Gen è una nostra invenzione e ne andiamo molto, molto fieri!
Ricarica la pagina avrai un log sempre nuovo da incollare sul listing della cache trovata. Ora non ci sono più scuse, "tftf, seguirà log" è un ricordo del passato...
Il Log.Gen è una parodia di alcuni comportamenti, stereotipi e trend che realmente si riscontrano nei log reali, ed il suo scopo è di esorcizzarli portandoli all'estremo. Con il Log.Gen vogliamo contribuire ad un geocaching migliore e lo facciamo con i potenti mezzi dell'ironia, dello spirito e della fantasia.

Il Log.Gen è figlio illegittimo del Polygen, il nobile interprete di metalinguaggio, a cui deve la sua disgraziata seppur eroica esistenza. geocachingitalia.it pertanto ringrazia il suo padre nobile da cui ha ereditato metà del suo sangue blu. www.polygen.org

Facebook Twitter Google+ Pinterest
Last modification: Mar 26 Set 2017
×

Log in

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, per effettuare statistiche, collegamenti a social e definizione della posizione geografica come spiegato nella Privacy Policy. Cliccando su Accetto o chiudendo questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookie.