Mappe gratuite per Garmim

Installare gratuitamente e legalmente mappe topografiche sui GPS Garmin

Installare gratuitamente e legalmente mappe topografiche sui GPS Garmin

Non temeremo più il confronto con gli smartphone, anzi, mentre il segnale dei nostri colleghi col telefono fluttuerà in sfere di un centinaio di metri (quando va bene) noi avremo sempre la perfetta posizione facendoli morire di invidia e surclassandoli nella ricerca.

Il progetto OSM, OpenStreetMap

Le mappe che utilizzeremo derivano dal progetto OpenStreetMap, si tratta di mappe ad uso libero con un livello di dettaglio molto elevato che si spinge fino ai perimetri degli edifici, numeri civici, curve di livello, sentieri, ecc.
http://it.wikipedia.org/wiki/OpenStreetMap

Le mappe OSM Freizeitkarte

Tra le molteplici personalizzazioni del progetto OSM, abbiamo scelto le mappe prodotte dal team di sviluppo tedesco Freizeitkarte utilizzabili su Garmin senza alcuna trasformazione (file .img). In più si tratta di mappe con un tema grafico gradevole e ben visibili anche su strumenti con display piccoli. Questo tutorial si applica anche a mappe provenienti da altre fonti, a fine articolo ne vedremo alcune.

Il GPS deve essere cartografico

La condizione fondamentale per procedere è che il nostro strumento sia cartografico, ovvero che sia in grado di visualizzare le mappe. Se non lo è, amen, inutile proseguire nell'installazione: per noi le mappe saranno un lusso irraggiungibile; eTrex10, eTrexH, Fortrex, Fenix ad esempio non sono strumenti cartografici.

Installazione della mappa

Ci sono vari modi per poter trasferire mappe sui GPS Garmin, qui cerco di descrivere il modo più amichevole, non me ne vogliano gli espertoni, ma lo scopo è un tutorial che possa essere utilizzato dal più ampio numero di geocacher anche se alle prime armi con queste diavolerie satellitari. Le mappe possono essere installate in due posizioni: o nella memoria principale dello strumento o in una scheda micro-SD aggiutiva.
Caso della micro SD: è sufficiente collegarla al computer e lavorare su di essa come una normale pendrive.
Caso della memoria del GPS: occorre collegarlo al computer tramite cavo USB visualizzandolo come unità disco esterna, potrebbero essere necessari i driver del nostro Sistema Operativo scaricabili dal sito Garmin.
In entrambi i casi la procedura è identica, ma soprattutto all'inizio, consiglio l'uso di una SD nuova in modo da non incorrere in errori grossolani come cancellare file importanti o dati o mappe preesistenti.

1. Download della mappa OSM

Entriamo nel sito Freizeitkarte nella sezione dedicata ai download per Garmin e scegliamo la nazione di nostro interesse. In questo tutorial scegliamo ovviamente l'Italia, ma in modo analogo si possono installare mappe di diverse parti del mondo.
http://www.freizeitkarte-osm.de/garmin/en/plus-countries.html
Il download del file per Garmin avviene cliccando sulla voce "install image for micro SD Card", non facciamoci ingannare dalla dicitura: questo file andrà benissimo anche sulla memoria del GPS.

 

Il file scaricato è in formato compresso .zip e sarà necessario decomprimerlo.

2. Decompressione e trasferimento del file OSM

Decomprimiamo il file scaricato: il file estratto si chiama gmapsupp.img, questo è il nome standard scelto da Garmin per le mappe, orrendo, ma noi lo rinominiamo per una serie di motivi più validi della semplice estetica:
- per non sovrascrivere una mappa gmapsupp.img eventualmente già presente,
- per evitare di confonderlo con altre mappe che hanno lo stesso nome,
- per consentire di installare eventualmente altre mappe nella stessa cartella,
ad esempio lo chiameremo freizeitkarte_ITA.img o un altro nome a nostra scelta mantenendo però sempre l'estensione .img.

Creiamo, se non esiste, una cartella di nome "Garmin", questo vale sia per la SD che per la memoria del GPS. Il percorso del file copiato sarà quindi
Unità:/Garmin/nostronome.img

 

Occhio! Il file mappa sarà riconosciuto solo se si trova all'interno della cartella Unità:/Garmin, in altre posizioni verrà ignorato.

3. Divertiamoci e facciamo i fichi con i nostri amici

Ora è tutto fatto! Basta inserire la scheda SD nel GPS o scollegare il GPS dal computer, riaccenderlo ed ammirare la nuova mappa OSM scintillante con cui iniziare subito a fare geocaching.

 

Le schermate sono tratte da un eTrex 30 con un piccolo display di 2,2''. Qui la legenda della mappa.
Nel caso avessimo istallato più mappe potremmo scegliere quale utilizzare da un apposito menu nel GPS, ogni modello può lievemente differire nella posizione di questo menu.

4. Possibili problemi

Alcuni GPS, soprattutto i meno recenti, supportano un solo file mappa per volta. In questo caso saremo costretti ad utilizzare un solo file col nome gmapsupp.img all'interno della cartella Garmin e quindi non potremo rinominare il file come consigliato al punto 2: altri nomi diversi da gmapsupp.img non saranno riconosciuti.
In realtà, in questi casi, è possibile incorporare più mappe all'interno dello stesso file gmapsupp.img, ma è roba un po' da smanettoni che esula dallo scopo di questo tutorial base e se avete questa necessità rimando ad una ricerca sul web tra i siti seri di GPS.

5. Impostazioni del GPS

Di base non bisogna fare più nulla, ma consiglio alcuni controlli delle impostazioni, ogni strumento ha alcune differenze nei menu, ma le voci da controllare sono più o meno sempre le stesse. Qui ti consiglio alcune ottimizzazioni utilissime per il geocaching e per l'escursionismo in generale.
Livello di dettaglio mappa: massimo
A questo livello vedrai tutto come le curve di livello, i sentieri secondari, i profili degli edifici, i punti di interesse, tutto.
Blocca su strada: no
La funzione blocca su strada va bene solo se usi il gps in auto e vuoi trovare un indirizzo in città, se fai geocaching o sei a piedi metti "no" altrimenti avrai una posizione errata perchè il GPS obbligherà la tua posizione all'interno di una strada.
Metodo di guida: linea retta
Se utilizzi il routing stradale per raggiungere un punto ricordati di utilizzare la linea retta nei pressi di GZ per non fare il giro dell'oca. A fare giri assurdi ci penserai comunque da solo per cercare la cache.

 

6. Scegliere la mappa preferita

Se il tuo gps supporta più mappe potrai scegliere quella che preferisci dal menu mappa disabilitando quelle che non ti servono ed abilitando quelle che ti servono. Con più mappe abilitate contemporaneamente potresti avere dei casini con le trasparenze come ad esempio vedere le curve di livello di due mappe che si sovrappongono, strade doppie o altre amenità. Unica eccezione sono le mappe progettate per funzionare in trasparenza come certe curve di livello fatte apposta per essere sovrapposte a mappe che ne sono prive e l'ombreggiatura dei versanti (DEM) che simula una tridimensionalità del terreno.

 

7. Like a geocachingitalia.it

Per la soddisfazione di aver risparmiato un bel po' di euri ed aver imparato a smanettare come mai prima col GPS non dimentichiamo l'indispensabile like al FB di geocachingitalia.it. Grazie!

Altre fonti per mappe Garim

Sebbene il sito Freizeitkarte abbia una grande varietà di mappe potresti avere bisogno di altro: aree sovranazionali, singole regioni, stati non presenti, temi grafici diversi. In questi casi ti consiglio questa fonte che elenca molti altri siti:
http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:OSM_Map_On_Garmin/Download

Mappe USA
Per le mappe USA, ma non solo, l'amico ravestorm ci consiglia questo ottimo sito da cui è possibile ottenere OSM per Garmin a vari livelli di dettaglio, anche nautiche, oppure le sole curve di livello per essere sovrapposte ad altre mappe:
http://garmin.openstreetmap.nl

Mappa OpenTopoMap
Un'altra mappa interessante con curve di livello e sentieri è la OpenTopoMap che utilizza i dati OSM con una grafica assimilabile alle mappe topografiche tedesche. E' disponibile per l'Europa suddivisa per le varie nazioni:
http://garmin.opentopomap.org/

La mappa OpenMtbMap
Forse la migliore mappa dei sentieri attualmente disponibile derivata da OSM, è aggiornata settimanalmente ed ottimizzata per la MTB e l'escursionismo con funzioni di routing specifiche per la bici, a mio avviso ha però due difetti:
- l'installazione è più complessa e, anche se spiegata molto dettagliatamente, bisogna lavorare un po'
- la simbologia è forse troppo esasperata (decine di tipi di sentiero, direzione dei corsi d'acqua, ecc.) e così su display piccoli non è sempre facilmente leggibile.
https://openmtbmap.org/it/

Problemi di Garanzia?

No. Abbiamo interpellato Garmin Italia SpA direttamente e la risposta che ci è stata data conferma la possibilità di utilizzare queste mappe anche se installate nella memoria interna dello strumento. Il consiglio dei tecnici è stato comunque di preferire l'installazione nella scheda SD.
Ci sono rischi di malfunzionamento nell'utilizzare queste mappe? Ai fini pratici no anche se potrebbe essere possibile qualche blocco risolvibile con un semplice riavvio.

Confronto fra mappe

Il quesito se siano migliori le mappe originali o le mappe OSM divide molti utenti. Per esperienza personale questo dipende dal tipo di mappa e dalle aree geografiche e a mio avviso, quando scrivo siamo ad inizio 2015, il routing stradale su mappe Garmin è più efficiente di quello fatto con le OSM, per i sentieri invece la situazione è molto variabile da area ad area, in certe zone le mappe sono equivalenti ed in altre possono essere più dettagliate alternativamente o l'una o l'altra, per le curve di livello preferisco invece quelle garmin che paiono ottenute da un modello 3D del terreno a risoluzione più alta.
In ogni caso, buona caccia!

 
Non dimentichiamo il like sulla pagina Facebook Grazie!

 
Facebook Twitter Google+ Pinterest
Last modification: Mar 25 Lug 2017
×

Log in

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, nostri e di terze parti, per effettuare statistiche, collegamenti a social e definizione della posizione geografica come spiegato nella Privacy Policy. Cliccando su Accetto o chiudendo questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookie.